Gabriela Tejada

Gabriela Tejada possiede una vasta esperienza nella cooperazione internazionale, in particolare nel campo dell’istruzione, della ricerca e dell’innovazione per lo sviluppo. Ha cominciato a lavorare al Politecnico federale di Losanna (PFL) come collaboratrice scientifica presso il Centro per la cooperazione e lo sviluppo (CODEV), dove ha diretto il programma EPFL Leading House (2014-2017), che sosteneva la cooperazione scientifica bilaterale della Svizzera con il Brasile, l’India, il Vietnam e l’America latina. Ha inoltre diretto il programma «Scholars at Risk (SAR)».

La sua esperienza di ricerca si è concentrata sulle diaspore scientifiche e, sotto la sua guida, sono state realizzate varie collaborazioni internazionali. Ha lavorato all’Università di Zurigo e per il PNUS in Moldova e a Ginevra, e ha insegnato all’Istituto di tecnologia di Monterrey (ITESM). È stata inoltre ricercatrice ospite al Centro per gli studi europei (Center for European Studies, CES) dell’Università di Harvard e al Centro per gli studi comparativi e internazionali (Center for Comparative and International Studies, CIS) del Politecnico federale di Zurigo.
Da maggio 2019 Gabriela Tejada è assistente accademica presso la direzione del Collège des Humanités (CDH) del Politecnico federale di Losanna.
È titolare di una laurea in relazioni internazionali dell’UIA in Messico e di un dottorato in scienze politiche dell’UAB di Barcellona (1998). Ha conseguito un CAS IPA (International Policy and Advocacy) presso il Dipartimento di gestione, tecnologia ed economia (Department Management, Technology, and Economics, D-MTEC) del Politecnico federale di Zurigo (2019).
Dal 2016 Gabriela Tejada è membro della Commissione svizzera per l’UNESCO.